CONTATTI:

347 5308621

info@360fsbn.it

Seguici su:

Garanzie ISMEA

TRECENTOSESSANTA è in grado di gestire la procedura di richiesta di Garanzia ISMEA, un importante strumento per l’accesso al credito delle imprese agricole, che garantisce l’abbattimento degli spread e la riduzione del patrimonio di vigilanza delle banche richiesto da Basilea 2.
Il nostro compito, in questo caso, è di affiancare l’impresa agricola in tutte le fasi operative, affinché possa beneficiare dei vantaggi di questo importante strumento per l’accesso al credito bancario agevolato, assicurando chiarezza, trasparenza di informazioni e tempi brevi per l’istruttoria.
A differenza della procedura per MCC, nel caso ISMEA, la garanzia viene rilasciata solo a seguito della delibera del finanziamento da parte della banca. Fatta questa premessa, è facile intuire che l’obiettivo principale nell’erogazione di questo servizio è presentare l’imprenditore alla banca, fornirle tutte le informazioni sull’azienda agricola in un unico documento completo ed esaustivo per facilitare il lavoro del gestore in fase di istruttoria della pratica.
Questa procedura è valida anche per le aziende agricole che non hanno l’obbligo di presentazione del bilancio.
Nella realizzazione del servizio TRECENTOSESSANTA raccoglie i documenti classici per la verifica del merito del credito e tutte le informazioni relative all’azienda agricola, attraverso la compilazione di un questionario con il cliente. Fatto questo, procede con l’elaborazione del documento denominato “Sistema Agricola” che verrà presentato alla banca al fine di ottenere la delibera di finanziamento. A questo punto, nel caso in cui la banca voglia richiedere la Garanzia ad ISMEA, TRECENTOSESSANTA fornirà alla stessa i moduli pre-compilati, e la Banca procederà, come tramite per l’impresa, all’inserimento della richiesta direttamente nell’apposita piattaforma telematica predisposta dal Garante (ISMEA).
Le operazioni di garanzia sono attivabili per finanziamenti, a breve, medio o lungo termine, destinati, alle attività agricole e a quelle connesse, in particolare:

 

1. la realizzazione di opere di miglioramento fondiario;

 

2. gli interventi per la ricerca, la sperimentazione, l’innovazione tecnologica, la valorizzazione commerciale dei prodotti e la produzione di energia rinnovabile;

 

3.la costruzione, l’acquisizione o il miglioramento di beni immobili per lo svolgimento delle attività agricole e di quelle connesse;

 

4. l’acquisto di nuove macchine e attrezzature per lo svolgimento delle attività agricole e di quelle connesse;

 

5. la ristrutturazione del debito, finalizzata, con particolare riferimento, alla trasformazione a lungo termine di precedenti passività anche a breve e a medio termine;

 

6. l’acquisto dei beni o servizi necessari alla conduzione ordinaria dell’impresa;

 

7. la ricostituzione di liquidità dell’impresa.

 

8. la garanzia può essere concessa entro il limite del 70% del finanziamento, da elevarsi all’80% per i giovani agricoltori, e fino all’importo massimo garantito in essere di euro 1.000.000 per le micro e piccole imprese e di euro 2.000.000 per le medie imprese.